Come Ricorrere al Giudice di Pace per Multa ?>

Come Ricorrere al Giudice di Pace per Multa

Nel caso in cui ci venga notificata una multa per violazione alle norme del codice della strada prendiamo in considerazione il fatto che, è possibile fare ricorso innanzi al Giudice di Pace. La procedura non richiede particolari conoscenze giuridiche ed il ricorrente potrà svolgere autonomamente la sua difesa senza la necessità del patrocinio di un avvocato.

Leggere attentamente il verbale di accertamento che ti è stato notificato individuando l’infrazione contestata oltre che accertare che sia realmente tu un contravventore o comunque che il mezzo è il tuo. Tieni conto che con la normativa appena approvata il verbale deve essere notificato entro 90 giorni dal giorno dell’effettiva violazione. Il ricorso deve essere presentato entro 60 giorni dalla notifica dello stesso. Individua il Giudice competente che è quello del luogo dove sarebbe avvenuta la presunta violazione. Procedi a questo punto alla stesura del ricorso così come da esempio che ti allego completandolo con i tuoi dati e motivazioni.

Individuato l’ufficio del Giudice di Pace di competenze si procede a scriverlo al centro pagina e poi si procede con inserire i propri dati oltre che codice fiscale. Fatto questo, bisogna iniziare ad inserire data delle notifica del verbale e contenuto di esso con relativa sanzione e tipo di violazione. Dopo di ciò, si inserisce la motiviazione per la cui si presenta il ricorso, e si chiede al Giudice di sospendere l’esecutività del verbale di accertamento oppure di annullarlo pronunciandosi con ordinanaza. Concluso il verbale si inserisce luogo, data e firma. Inoltre non dimenticarti di allegare la copia del verbale di contestazione che ti è stato notificato.

Dopo avere presentato il ricorso, a distanza di qualche mese, dovrai presentarti in udienza. La data del’udienza sarà comunicata mediante notifica di biglietto di cancelleria presso il tuo domicilio indicato nel ricorso. Presentarsi in udienza è obbligatorio, pena il rigetto del ricorso. Non è necessario che ti presenti personalmente, potendo inviare in tua vece anche un proprio delegato, munito di delega scritta e copia del documento di riconoscimento;

Non dovrai mai pagare la sanzione comminata nel verbale, prima cheil Giudice di Pace abbia emanato la sentenza, pena l’improcedibilitàdel ricorso; in caso di rigetto del ricorso, qualora ritieniillegittima la sentenza, potrai fare appello in Tribunale, ma nonpotrai presentare un nuovo ricorso, nè al Giudice di Pace, nè alPrefetto; in caso di rigetto del ricorso, è potenzialmente possibileche il Giudice possa aggravare l’importo della sanzione, ma si trattadi casi assolutamente rari. Il più delle volte, il Giudice si limita aconfermare la sanzione nel suo importo originario.

Comments are closed.