Come Risparmiare Acqua in Casa ?>

Come Risparmiare Acqua in Casa

Mi sono accorto che in vari momenti della nostra giornata, Sprechiamo Acqua Potabile mentre ci laviamo.

Per esempio il primo consiglio che mi sento di darti, se sei uomo, è quello di chiudere l’acqua mentre ti fai la barba. Ci sono due possibilità

la prima è quella di aprire l’acqua soltanto per il momento del risciacquo del rasoio

la seconda è quella di mettere il tappo al lavandino, mettere un po’ di acqua e sciacquare il rasoio nell’acqua.

Il secondo consiglio è quello di chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ti lavi le mani: durante l’insaponamento delle mani è inutile tenere il rubinetto aperto e sprecare acqua.

Un ulteriore consiglio è quello di tenere il rubinetto chiuso mentre ci spazzoliamo i denti.

Insomma lasciare il rubinetto dell’acqua aperto mentre si compiono altre azioni è un’azione veramente deleteria sia a livello morale che a livello economico.

Altra azione da considerare bene è quella della scelta tra il bagno o la doccia: per il bagno occorrono circa 150 litri di acqua mentre per la doccia occorrono soltanto 40-50 litri.

Quindi a livello di risparmio economico la scelta cadrebbe senza dubbio sulla doccia ma quando abbiamo bisogno di un bel bagno … facciamocelo pure !!!

Altro consiglio per tenere sotto controllo le uscite economiche per la bolletta dell’acqua potabile è quello di controllare eventuali perdite.

Può accadere che ci siano delle piccole o più corpose perdite nelle tubazioni dell’impianto dell’acqua.

Questo può derivare da usura a causa del tempo e dell’utilizzo degli impianti ma anche da rotture varie.

Spesso le perdite sono evidenti, nel senso che sono visibili ad occhio nudo in quanto la fuoriuscita di acqua è controllabile.

Altre volte (e te lo dico per esperienza personale) la fuoriuscita di acqua è nascosta ma la perdita è presente comunque.

Ti trovi a dover pagare una bolletta per il consumo di acqua potabile con un importo mostruoso per il quale non ti puoi appellare a nessuno …. Devi pagare e basta.

Il consiglio che ti svelo oggi è quello di controllare periodicamente eventuali perdite nelle tubazioni dell’acqua.

Per fare questo ed essere tranquilli che non ci siano perdite nascoste, non c’è bisogno di rompere muri o pavimenti.

Basta fare una semplicissima azione: chiudere tutti i rubinetti dell’acqua e controllare il contatore. Se quest’ultimo continua a girare con tutti i rubinetti chiusi, c’è un’alta probabilità che nell’impianto ci sia una perdita nascosta.

È un controllo che non porta via ne’ tempo ne’ denaro e ci dà la possibilità di risparmiare tanti e tantisoldi.

Nel caso realizzi che c’è la possibilità di una perdita, basta chiamare un professionista del settore, un buon idraulico, che farà i controlli nel modo più professionale possibile e ti sistemerà la situazione con una minima spesa (in confronto a quanto avresti dovuto pagare per una consumo eccessivo di acqua).

Un rubinetto che gocciola acqua o una cassetta di scarico del wc che perde, può far consumare (senza esagerazione) 100 litri di acqua al giorno.

Risulta essere veramente un grosso spreco di acqua e di soldi (se per caso ti accadrà, vedrai lievitare l’importo della tua bolletta dell’acqua)

Assolutamente meglio chiamare un idraulico professionista che con una piccola riparazione, è in grado di eliminare il problema ed il conseguente gravoso importo della bolletta.

Comments are closed.