Lavoro Part Time – Come Organizzare il Tempo ?>

Lavoro Part Time – Come Organizzare il Tempo

Per svariate ragioni possono crearsi circostanze contingenti che ci costringono a richiedere il passaggio da un lavoro full-time a un contratto con orario part-time; ad esempio può esserci la nascita di un figlio o magari si ha bisogno di maggior tempo per partecipare ad un master . Oppure potrebbe essere l’azienda stessa che per ragioni interne ci richieda un nuovo orario di lavoro.
In tutti questi casi, indifferentemente dal lavoro svolto è necessario cercare di ottimizzare le ore a disposizione per portare comunque a termine con successo gli obiettivi.

In generale è possibile stabilire tre regole di massima per rendere più efficiente il minor tempo a disposizione
Innanzitutto è necessaria una buona pianificazione, dunque l’agenda diventerà uno strumento di lavoro fondamentale per cercare di tener ben presenti le scadenze e gli appuntamenti fissati che dovranno essere gestiti con il maggior criterio possibile.

In secondo luogo diventa molto importante dare comunicazione degli impegni presenti sull’agenda ai colleghi; in questo modo potremo avere un supporto anche dal team che saprà sempre come e quando saremo reperibili e non ci si troverà spiazzati nei vari progetti nei quali si è coinvolti.

In ultimo potrebbe essere buona norma lasciare alcune comunicazioni direttive da usare in caso di assenza; quindi rendendo partecipi i colleghi si potrà usufruire di una maggiore collaborazione che in caso di assenza si rivelerà certamente preziosa; importante anche fare in modo di essere sempre raggiungibili in caso di problematiche di particolare importanza.

Ovviamente a seconda del lavoro svolto vi saranno delle necessità specifiche ma, in generale, questi tre consigli potrebbero risultare un’importante guida da tenere presente per rendere più efficiente il lavoro con ore ridotte

Comments are closed.