Come Funziona il Telelavoro ?>

Come Funziona il Telelavoro

Il Telelavoro e’ un termine che viene utilizzato sempre piu’ spesso negli annunci lavorativi, ma molte persone ignorano il vero significato della parola e quindi lasciano perdere, pensando che si tratti di una truffa. In effetti ci sono diverse truffe all’interno degli annunci lavorativi, ma per evitarle basta lasciare perdere tutti gli annunci poco chiari, che chiedono un anticipo di denaro (MAI nessun datore di lavoro vi chiedera’ denaro per lavorare) o che non scrivono contatti ben definiti. Ma basta cercare bene e si trovano tanti annunci reali e onesti di telelavoro.

Il Telelavoro viene definito dall’IPS come un tipo di lavoro che viene svolto in maniera distante dall’ufficio dell’azienda, e quindi il dipendente deve avere a disposizione diversi strumenti informatici e telematici, come cellulare, PC connesso a Internet con connessione a Banda Larga, telefono VOIP per chiamare in tutto il mondo, stampante e fax. Bastano questi strumenti, e tanta buona volonta’, per crearsi il proprio ufficio personale a casa, evitando cosi’ di percorrere ogni giorno a piedi, in bicicletta o in macchina la strada per andare a lavoro.

Jack Nilles e’ stato il primo a parlare di lavoro a distanza nel lontano 1973, quando ancora i computer erano fantascienza. La sua proposta consisteva nel portare il lavoro ai lavoratori, e non il contrario.

Con il Telelavoro cio’ che cambia non e’ soltanto la sede lavorativa, dall’ufficio a casa propria, ma anche la stessa organizzazione dei compiti da eseguire. Sia il dipendente che il datore di lavoro si devono adeguare per garantire una completa efficienza. Le offerte di Telelavoro piu’ comuni riguardano la stesura di articoli originali, la copiatura di testi, la programmazione di siti Web oppure qualche mansione da segretaria/o.

Importante non confondere il Telelavoro con il lavoro indipendente: quest’ultimo riguarda infatti tutta quella categoria di lavoratori che possiedono una Partita IVA e lavorano in maniera indipendente. Per esempio? Un architetto, un ingegnere o un Web Designer possono lavorare in maniera indipendente e avere l’ufficio che coincide con la propria casa.

Comments are closed.