Come Diventare un Vulcanologo ?>

Come Diventare un Vulcanologo

Quella del vulcanologo è una professione che richiede grande responsabilità e capacità di gestire le emergenze. Risulta essere un lavoro che si basa su competenze specifiche e un adeguato percorso di studi fatto di un lungo periodo di specializzazione. Ma chi è il vulcanologo? E’ colui che studia i vulcani: la loro attività, i loro cicli vitali ed i fenomeni sismici ad essi collegati

Si occupa di monitorare tutti i fenomeni legati ai vulcani e alla loro attività: sismi, maremoti, tsunami, terremoti. Lavorare come vulcanologo è un’attività versatile che richiede impegno costante ma anche capacità di gestire le emergenze. Infatti nel caso di un’eruzione questo professionista assume un ruolo di enorme responsabilità: è colui che prevede quali sarà l’andamento della colata lavica, allerta le autorità e prepara insieme ad altri enti lo sgombero delle persone.

In tempi “tranquilli” il Vulcanologo monitora costantemente le attività del vulcani, utilizzando i classici strumenti; si preoccupa di raccogliere i dati, di comprendere quale sia l’attività dei vulcani. E’ uno scienziato impegnato anche a difendere la sicurezza dei cittadini: in collaborazione con altre autorità prepara i piani di evacuazione prevedendo, in linea generale, quale sarà l’andamento dell’eruzione. La responsabilità cambia anche in funzione degli anni di lavoro. E’ un lavoro che richiede molta passione. Il vulcanologo si occupa anche di divulgare il sapere attraverso pubblicazioni scientifiche e redazione di rapporti scientifici.

Come si diventa vulcanologo? Attraverso la laurea in Scienze Geologiche, ma bisogna poi frequentare un dottorato d ricerca in vulcanologia (Isfol). E’ una professione che richiede un altissimo grado di specializzazione e che richiede continui aggiornamenti ed una costante attività di ricerca. Bisogna inoltre acquisire determinate competenze quali: conoscenza delle materie specifiche (scienze, geologia, fisica, geofisica, vulcanologia). Questo professionista deve essere in grado di conoscere perfettamente la fisica dei processi eruttivi. In quanto scienziato è in grado di utilizzare e sviluppare modelli previsionali. Deve essere in grado di raccogliere i dati e svolgere un’intensa attività di campionamento e di misurazione.

Comments are closed.