Come Diventare Orientatore al Lavoro ?>

Come Diventare Orientatore al Lavoro

Lavorare come orientatore al lavoro è una professione stimolante e molto varia che consiste nell’aiutare le persone in cerca di occupazione a fare la scelta giusta. Per i giovani trovare lavoro è diventato sempre più difficile, specie in Italia, dove il tasso di disoccupazione giovanile cresce continuamente. Questa figura professionale si occupa di orientare le persone verso la scelta dell’occupazione migliore, fornendo ogni tipo di informazioni su mansioni, prospettive, opportunità e tendenze occupazionali.

Risulta essere un esperto del mercato del lavoro, conosce tutte le prospettive che riguardano i diversi settori, le tendenze dell’occupazione, le opportunità e tutte le iniziative che riguardano la formazione professionale.

Lavorare come orientatore al lavoro significa dunque selezionare e raccogliere tutte le informazioni riguardanti i vari tipi di occupazione; rispondere alle domande di quanti hanno bisogno di ottenere chiarezza rispetto al percorso di formazione da intraprendere. Ma l’orientamento è un processo complesso che parte dall’analisi dei bisogni del soggetto e l’indicazione del percorso che si possa confare maggiormente alle sue esigenze. Si parte dunque da un colloquio o dalla somministrazione di test o interviste. Si prosegue valutando le capacità dei soggetti ed aiutandoli a potenziarle. Potrebbe essere paragonato ad un personal trainer o ad uno psicologo in grado di guidare verso le scelte giuste.

Per lavorare come orientatore al lavoro bisogna dunque possedere conoscenze di diritto, psicologia, economia, comunicazione ed informatica. Occorre avere competenze specifiche che riguardano: capacità di relazionarsi ad altri, abilità di comunicazione. Ma quale la formazione migliore? Oggi la situazione di questa figura professionale è abbastanza particolare: gli operatori hanno infatti i titoli di studio più vari senza una specializzazione. Eppure è molto importante fare orientamento, al fine di guidare le persone verso la scelta migliore. In genere si parte con una laurea in materie umanistiche proseguendo con un master specifico. Ma si sta lavorando per disegnare un percorso specifico.

Comments are closed.