Come Comprare un’Auto Usata ?>

Come Comprare un’Auto Usata

Ecco qua alcune cose da sapere quando si acquista un’auto usata da un commerciante.

Chi vuole acquistare un’auto usata, è preso generalmente da mille dubbi. In effetti molto spesso non si sa cosa si va ad acquistare, specie se da un privato. Allora ci si rivolge ad un commerciante, il quale certamente ha una più ampia scelta di modelli e possono concedere finanziamenti che di questi tempo sono diventati indispensabili, ma soprattutto hanno l’obbligo di fornirvi un periodo di garanzia. Fondamentale dal momento che non si sa in che condizioni l’auto sia realmente. Ma come muoversi?

Per iniziare, fanno fede i documenti e non le promesse. Dovete esigere un contratto scritto, all’interno del quale ci sia specificata la data della scadenza della garanzia, cosa copre e i dati del venditore. Per scrivere è possibile utilizzare questo modello di scrittura privata presente sul sito Scritturaprivata.net. Verificate attentamente che ci sia descritto chiaramente lo stato d’uso del veicolo o una dichiarazione di conformità nella quale vengano indicati:
gli interventi da seguire,difetti da sistemare al primo tagliando,gusti da eliminare a discrezione dell’acquirente.
Qualora il documento non dovesse esservi fornito, la legge prevede che abbiano valore le ragionevoli aspettattive dell’acquirente o la testimonianza di chi ha assistito.
Chiedete sempre una garanzia ulteriore che vi metta al riparo dai guasti più comuni. Al ritiro dell’auto, esigete la ricevuta di consegna visto che la garanzia parte da quel momento.

Esaminate tutto attentamente: certificato di proprietà, libretto di manutenzione e carta di circolazione. Qualora doveste scoprire che l’auto ha avuto più proprietari o addirittura che la percorrenza dichiarata è inferiore rispetto a quella risultante dai vari documenti avrete diritto ad un rimborso. E’ comunque consigliabile far sempre inserire la percorrenza dichiarata dal rivenditore nel contratto. Tenete presente che con una differenza eccedente i 50mila km avete il diritto di chiedere la rescissione del contratto.

In caso di guasti successivi all’acquisto la situazione è delicata.
Innanzitutto è obbligatorio da parte vostra informare il venditore, il quale vi indicherà un’officina di fiducia alla quale rivolgervi.
Ma la domanda ovviamente è: chi paga?
Allora occorre distinguere tra due condizioni: danno accidentale e danno dovuto all’usura.Danno accidentale: spetta al venditore dimostrare che la rottura è fortuita, altrimenti è responsabile di tutto ciò che si verifica nei primi 6 mesi.Danno dovuto ad usura: a meno che non abbiate previsto una garanzia ulteriore, la sostituzione non è sempre gratuita, ma la ripartizione dei costi dipende da alcuni fattori come i chilomentri percorsi.

Qualora vi accorgeste di un guasto/difetto occulto, dovrete inviare entro 60gg al rivenditore una comunicazione sottoforma di raccomandata con ricevuta di ritorno, in cui gli chiedete di trovare una soluzione ragionevole in tempi ragionevoli (indicate la scadenza con chiarezza). Anche in questo caso l’officina va indicata dal venditore. Qualora in casi estremi riteneste di avere diritto alla sostituzione dell’auto o ad uno sconto, spedite la raccomandata, sempre con ricevuta di ritorno, entro 6 mesi dal ritiro.

Comments are closed.